SANTO VOLTO

Per visitare la parrocchia clicca qui
To visit the parish church click here

LA CULTURA OPERAIA E LA RELIGIONE
WORKER CULTURE AND RELIGION

Torino, Italy
2006

Architetto: Mario Botta
Architect: Mario Botta

All’interno, il soffitto a forma piramidale abbraccia l’aula assembleare resa ancor più suggestiva dal gioco di luce creato dall’alternarsi dei lucernari con le pareti piene. Seguendo le richieste della committenza, sulla parete absidale è stato riprodotto il volto di Cristo, attraverso una tessitura di pietre che evidenziano un gioco di chiaroscuro. Il progetto prevede, come memoria della cultura operaia, il mantenimento della vecchia ciminiera delle acciaierie avvolta da una spirale d’acciaio.

Inside, the pyramidal ceiling embraces the assembly hall made even more impressive by the play of light created by the alternation of skylights with full walls. Following the requests of the client, the face of Christ was reproduced on the apsidal wall, through a texture of stones that highlights a contrast play. As a reminder of the workers’ culture, the project envisages the maintenance of the old steelworks chimney wrapped in a steel spiral.

00. Il Sagrato / The Churchyard

Il complesso è costituito a Nord-Est da due edifici, allineati uno lungo via Val della Torre e l’altro su via Borgaro. A Sud il volume della chiesa si affaccia sul nuovo parco. In quest’area fino agli inizi degli anni Ottanta si trovavano i forni a pozzo interrati e la centrale termica del reparto Larghi Nastri delle ex-Ferriere Fiat. Di questa realtà industriale si è conservata una ciminiera avvolta da una spirale d’acciaio e ristrutturata affinché funzioni come condotta dei camini per l’intero complesso edilizio. Sotto il piano del sagrato sono disposti due livelli di parcheggi e il foyer del centro congressi.
– – –
The complex is composed by two buildings on the North-East, one aligned along via Val della Torre and the other one on via Borgaro. On the South, the volume of the church overlooks the new park. Until the early 1980s, in the underground of this area there were the well furnaces and the thermal power plant in the Wide Belt department of the former ironwork’s Fiat. Of this industrial reality, a chimney wrapped in a steel spiral has been preserved and restored to function as a conduit for the chimneys for the entire building complex. Under the churchyard floor there are two parking levels and the foyer of the congress center.


01. Dettagli (esterni) / Details (outside)

Eliminando il concetto della facciata principale, la chiesa appare allo stesso modo in ogni punto da cui la si guarda. Una ripetizione continua di volumi, materiali e ombre che richiamano il passato industriale dell’area. La ripetizione è rimarcata nella grande scala (con le sette torri) e nella piccola scala con i materiali (mattoni e metalli). La decorazione esterna delle torri è in mattone cotto e per la pavimentazione esterna si è utilizzata la pietra rossa di Verona.
– – –
Removing the concept of the main facade, the church appears the same way in every point from which you look at it. An uninterrupted repetition of volumes, materials and shadows recall the past of industrial’s area. The repetition is emphasized in the large scale (with the seven towers) and in the small scale with the materials (bricks and metals). The external decoration of the towers is made by bricks whilst the external flooring was made of red Verona stones


02. La Geometria / The Geometry

Fin da subito, si denota un sapiente studio delle geometrie che modellano la luce e l’ombra. La chiesa presenta una pianta centrale eptagonale eliminando l’idea classica di chiesa cristiana composta da navate, transetto e abside. L’ingresso è visivamente collegato con l’altare e concettualmente connesso con il centro città. Difatti l’ingresso è orientato verso il centro storico di Torino. La geometria è infine rimarcata nella copertura dove vediamo la congiunzione dei sette lati in un singolo punto luminoso.
– – –
Right from the start, there is a wise study of the geometries that shape light and shadow. The church has a heptagonal central plan deviating from the classical idea of a Christian church consisting of naves, transept and apse. The entrance is visually connected to the altar and conceptually connected to the city center. In fact, the entrance is oriented towards the historic center of Turin. Finally, the geometry is highlighted in the roof where we see the conjunction of the seven sides in a single bright point.


03. La Luce / The Light

Internamente le sette torri si trasformano in lucernari che catturano la luce e inondando l’interno ligneo della chiesa (un riferimento è la Cappella di Notre-Dame du Haut di Le Corbusier che riprende un concetto del Canopo a Villa Adriana secondo il Piranesi). La copertura richiama il Pantheon con il foro nella sommità che cattura la luce zenitale.
– – –
Internally the seven towers are transformed into skylights that capture the light and flood the wooden interior of the church (a reference is the Chapel of Notre-Dame du Haut of Le Corbusier which takes up a concept of the Canopus at Hadrian’s Villa according to Piranesi). The roof recalls the Pantheon with the hole on the top that captures the zenithal light.


04. La Comunità / The Community

Al centro della pianta troviamo i fedeli. I posti a sedere sono circondati da spazi a servizio della funzione religiosa. Sono presenti l’organo, l’altare, le cappelle, la fonte battesimale e i confessionali. Anche qui i materiali utilizzati per i rivestimenti sono prevalentemente legno e pietra. Particolare è la texture del legno che con la sua orizzontalità posta sulle pareti delle torri rompe la verticalità di quest’ultime.
– – –
At the center of the plant we find the believers. The seats are surrounded by spaces serving the religious function. There are the organ, the altar, the chapels, the baptismal font and the confessionals. Here as well, the materials used for the cladding are mainly wood and stone. It is particular the texture of the wood which breaks the verticality of the latter with its horizontality placed on the walls of the towers.


05. Dettagli (interni) / Details (inside)





Osservando nel dettaglio, internamente si denota un continuo gioco di contrasti di luci e ombre, legno e pietra, chiaro e scuro, liscio e ruvido.
La pietra bianca del fonte battesimale a forma semicircolare interseca il roseo pilastro. La cappella dai colori accesi viene inondata dalla luce zenitale e realizza un contrasto con i volumi, materiali e colori circostanti. Il bianco pulpito emerge dal marmo nero e si staglia sui fedeli. Il volto di Gesù riflette la luce zenitale e illumina l’altare in pietra. La scura pavimentazione si stacca da tutti gli elementi verticali (differenza di colori e materiali). Infine l’organo in metallo che risalta per essere scuro e circondato da luce riflessa dalle pareti in legno.
– – –

Looking into details, internally it shows an ongoing play of contrasts of lights and shadows, wood and stone, light and dark, smooth and rough.
The white stone of the semicircular baptismal font intersects the rosy pillar. The brightly colored chapel is flooded with zenithal light and creates a contrast with the surrounding volumes, materials and colors. The white pulpit emerges from the black marble and stands out on the believers. The Jesus face reflects the zenithal light and illuminates the stone altar. The dark pavement detaches itself from all the vertical elements (difference of colors and materials). Finally, the metal organ stands out to be dark and surrounded by light reflected from the wooden walls.



La raffigurazione del volto di Gesù è realizzata con due diverse gradazione del mattone rosso Verona. L’immagine riproduce il volto presente sulla “sacra sindone”. L’effetto finale è il lento materializzarsi dell’immagine sacra con l’ effetto della luce radente proveniente dall’alto.
– – –
The representation of the Jesus face is made with two different shades of red Verona brick. The image reproduces the face present on the “holy shroud”. The final effect is the slow materialization of the sacred image with the effect of grazing light coming from above.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: